Zanzare: da cosa sono attratte e come difendersi
News

Zanzare: da cosa sono attratte e come difendersi



Fra le case in vendita a Lido di Spina e in tutti i lidi ferraresi si nascondono le zanzare, compagne (purtroppo) fedeli delle nostre estati ferraresi.

In spiaggia, in città o al parco, spesso ci siamo interrogati sui motivi per cui questi insetti scelgano proprio noi rispetto ad un gruppo di giovani avvenenti a pochi metri di distanza, il motivi risiede in alcune caratteristiche che ha il nostro corpo.

Per prima cosa, però, occorrerà sfatare alcuni falsi miti.

Innanzitutto, le zanzare non pungono per nutrirsi, ma il sangue raccolto viene utilizzato per portare a termine lo sviluppo delle uova.

È soprattutto la zanzara femmina, infatti, ad essere la nostra acerrima nemica. Essa preferisce succhiare il sangue di mammifero per ottenere le proteine indispensabili per la maturazione dei suoi piccoli. Di conseguenza, solo le zanzare femmina fecondate pungono.

Le zanzare femmina non fecondate e i maschi, invece, si nutrono di succhi vegetali e per questo vengono considerate utili per l’impollinazione.

Cosa dire del fastidioso prurito che ci accompagna per giorni dopo una puntura?

Iniziavamo già a grattarci anche prima del boom estivo, mentre magari andavamo in giro in cerca di case in vendita a Lido di Spina.

Il prurito e la bolla delle punture sono dovute alla saliva che le zanzare iniettano prima del prelievo. Per cercare di lenire il gonfiore molti di noi avranno adottato i vecchi rimedi della nonna, come il praticare sulla puntura una croce con le unghie.

Le leggende affermavano che tale procedura facilitasse la guarigione o aiutasse a contenere il prurito. Le classiche dicerie popolari senza fondamento, ma quali sono i rimedi veramente efficaci? E soprattutto, perché le zanzare si accaniscono di più su certi individui rispetto ad altri?

Perchè le zanzare scelgono proprio noi?

Recenti ricerche hanno stabilito che almeno il 20% degli individui presenta caratteristiche ben precise che risultano particolarmente invitanti per le zanzare. Questi insetti sono in grado di percepire l’odore dell’acido lattico, l’acido urico, l’ammoniaca e altre sostanze che espelliamo attraverso il sudore. Inoltre, essendo attratte dalle persone con una temperatura corporea più alta, durante l’attività fisica risultiamo soggetti altamente a rischio.

Le sostanze emesse durante la sudorazione variano da individuo a individuo per questioni genetiche e costituiscono per le zanzare le principali cause di discriminazione su quali individui colpire e quali no.

Pertanto, prima di guardare quali siano le case in vendita a Lido di Spina o in tutti i lidi ferraresi, sarà meglio tenere presente che selezionano le proprie prede in base alla genetica. Infatti, è stato riscontrato che le persone con gruppo sanguineo di tipo 0 (zero) presentano il doppio delle possibilità di essere punte rispetto agli individui di tipo A. Mentre il tipo B si piazza nel mezzo.

Non possiamo nasconderci da questi insetti. L’essere umano durante la respirazione e traspirazione, emanando anidride carbonica, lascia una traccia che le zanzare, grazie a degli speciali recettori, riescono a percepire fino a 50 metri di distanza.

Ne consegue che le persone che sono maggiormente in sovrappeso tendono ad attirare più facilmente le zanzare e subirne gli attacchi.

Le donne incinte ne attraggono il doppio rispetto a quelle che non lo sono. Secondo i ricercatori la causa è da ricercare proprio nell’emissione dell’anidride carbonica che durante la gravidanza aumenta.

Ma non solo, la nostra pelle è ricoperta da uno strato di batteri innocui per la salute ma che, secondo alcuni ricercatori, richiamerebbero le zanzare. Le colonie più resistenti si trovano nell’area dei piedi e delle caviglie, che risultano effettivamente fra le zone maggiormente colpite, forse anche a causa della presenza di vasi sanguinei più superficiali rispetto ad altre parti del corpo.

 

Quali attività attirano di più le zanzare

Le nostre abitudini non sembrano aiutarci in questa battaglia. La birra risulta, infatti, un alleato di questi insetti di palude. La ragione è dovuta al fatto che le zanzare sono attratte dall’odore del corpo dopo l’assunzione di alcol.

Oltre all’olfatto, le zanzare hanno anche un’ottima vista con cui individuano i soggetti più appetibili. Esse risultano maggiormente sensibili ai colori scuri ed accesi, tra cui il rosso.

Quindi, attenzione all’outfit prima di uscire, infatti sarebbe meglio preferire il bianco o i colori pastello.

Ora che sappiamo i motivi per cui potremmo essere i soggetti prediletti dalle nostre amiche zanzare, dobbiamo armarci per contrastarle. Esistono tantissimi rimedi per combatterle.

Dai recenti studi svolti proprio sul sudore delle persone che non vengono punte sono state isolate diverse sostanze che renderebbero più efficaci e duraturi i repellenti spray.

Mentre, fra i rimedi naturali troviamo: la classica citronella adatta agli ambienti chiusi, l’incenso indiano, un’alternativa raffinata a quest’ultima e l’olio di Andiroba. Un ottimo lenitivo-repellente estratto da frutti tropicali.

Da non tralasciare il circondarsi di piante allontana-insetti: gerani e lavanda sono sistemi abbastanza sicuri contro le zanzare. Non sarebbe una cattiva idea collocare queste piante anche nelle case in vendita a Lido di Spina.

In questo modo saranno in grado di proteggerci naturalmente durante tutte le nostre cene all’aperto. Per i più tecnologici esistono addirittura delle App che emettono ultrasuoni anti-zanzare.

Piccola nota di colore: pare sia già stato trovato il metodo per annullare i'esistenza delle colonie di zanzare, ma ancora vi sono questioni aperte se tale operazione sia eticamente giusta. Pertanto, in attesa di ulteriori sviluppi, sarà meglio essere pronti a qualsiasi evenienza contro questi insetti agguerriti.


Contattaci senza impegno

Contattaci senza impegno

Per info e disponibilità

To top
Informativa estesa sull'uso dei cookies